Quindi il valore, la qualità, l’ubicazione e la dimensione dell'alloggio sono irrilevanti nel calcolo del canone?

Non esattamente. La Legge Regionale prevede che si calcoli anche il canone "oggettivo", basato cioè sulle dimensioni, l'ubicazione ed il livello di qualità di servizi dell'alloggio.
Per le fasce S, P e Q tale canone oggettivo è il massimo canone pagabile. Per la fascia M, al contrario, il canone oggettivo è il minimo che bisogna comunque pagare; il massimo pagabile è il doppio del canone oggettivo.